Menu
Tags Posts tagged with "innovazione"

innovazione

2155

Dal 15 di Febbraio la firma digitale è realtà per alcuni clienti di Polo Ristorazione.
Da alcuni giorni infatti abbiamo iniziato dei test con diversi acquirenti e i primi riscontri sono ottimi.

Cos’è la firma digitale?

Firma digitale ristorazione

La firma digitale, novità nella ristorazione ma ben nota coi corrieri convenzionali, è la vidimazione in formato elettronico di un documento (del Documento Di Trasporto nel nostro caso).
Concretamente il ricevente deve apporre una firma con un pennino su uno schermo di un device. La sicurezza dei dati è certa e si vanno ad eliminare molti svantaggi della firma su carta: perdita dei fogli, scarsa leggibilità della firma, etc.

Polo come sta introducendo la firma digitale?

Il progetto è partito alcuni giorni fa e solo alcuni clienti l’hanno testato con mano.
Giorno dopo giorno questa innovazione verrà fatta conoscere a sempre più clienti e nelle diverse zone coperte, il tutto abbinato al metodo cartaceo convenzionale. La bolla cartacea del cliente infatti rimarrà sempre in suo possesso, la firma digitale servirà per la copia che rimane agli incaricati Polo.

Bolla digitale Polo Ristorazione

Quali sono i vantaggi per i professionisti della ristorazione?

La firma digitale è un’innovazione che nel medio termine porterà diversi vantaggi ai nostri clienti, ecco qui sotto un breve elenco.

Maggiore sicurezza
Firma digitale smartphoneIl cliente, su richiesta, può addirittura ricevere la bolla di consegna prima ancora dell’arrivo della merce.

Ciò consente: di verificare meglio la merce al momento dello scarico, di pianificare l’arrivo di determinati prodotti e di essere certi (grazie anche alle bolle trasparenti di Polo Ristorazione) che gli articoli ordinati siano gli stessi consegnati.
100% di sicurezza e ulteriore controllo al momento dello scarico.
Il tutto direttamente nella casella mail scelta e sempre a portata di mano, su smartphone, tablet e pc. Il pdf del Documento di Trasporto rimarrà poi in archivio del cliente e consultabile in qualsiasi momento.

Gestione totale
Controllo totale acquisti per ristorantiLa copia firmata del DDT, su richiesta, può essere spedita via mail al cliente o addirittura al commercialista entro 24 ore dopo la firma allo scarico. Ciò consente un controllo totale degli acquisti, delle consegne e della ricezione merce.

Il controllo del flusso amministrativo/logistico può essere destinato alla proprietà dell’attività di ristorazione oppure anche ai singoli responsabili.
In questo modo la gestione amministrativa degli acquisti è ancora più semplice, con tutti i dati a disposizione e sempre in chiaro.

Avere “i conti” sempre sotto controllo è fondamentale, sia per la gestione dell’attività sia per il calcolo del food cost.

Risparmio carta
Tutela dell'ambienteOgni giorno cerchiamo di fare scelte rispettose dell’ambiente che ci circonda. Anche la scelta della firma digitale va in questa direzione.
Polo Ristorazione stampa giornalmente una media di 1000 Documenti Di Trasporto che corrispondono a 400.000 fogli in un anno. Un numero enorme che può essere drasticamente ridotto con un grande impatto positivo sull’ambiente.

Ogni foglio di carta non stampato è un aiuto all’ambiente in cui viviamo e uno spreco in meno.
Lavoriamo per un futuro sempre più green!

Comunicazioni in tempo reale
Velocità scambio datiIl device a disposizione degli autisti sarà potenziato di settimana in settimana. Questo consentirà una comunicazione in tempo reale tra azienda, consulente e cliente.
In questo modo le annotazioni, le mancanze, i resi, etc. potranno essere valutate con enorme velocità e ci daranno la possibilità di dare una risposta pronta ed efficace a tutte le segnalazioni.

Essere “insieme a te in cucina”, oltre ad essere il nostro pay-off aziendale è una visione che ci accompagna nel quotidiano. Ogni soluzione di collaborazione col cliente viene realizzata per avere la massima efficacia e velocità, nella totale trasparenza.

Giri di consegna automatizzati

Un ulteriore passo avanti per essere sempre più al fianco del professionista della ristorazione.
Per ulteriori informazioni e per le eventuali zone di copertura del servizio basta solo chiedere al rispettivo agente di zona.

Per inviare eventuali suggerimenti sull’app occorre inviare una mail a ced@poloristorazione.it.

1280

Polo Ristorazione cresce, grazie ad un 2015 da record.
Il primo semestre ha fatto registrare numeri veramente importanti per la nostra azienda ed è stato deciso di potenziare alcune aree strategiche per un ulteriore sviluppo. Da Gennaio 2016 infatti Polo SpA potrà contare su un nuovo magazzino di ben 6.000 metri quadrati per i prodotti secchi e no food, attivando i primi 3.000 mq da Gennaio e gli altri in base alle necessità.
Si tratta di un passaggio molto importante per la crescita di Polo Ristorazione, in attesa del progetto “Polo 2016”.

Polo Ristorazione cresce

La penetrazione capillare in Emilia Romagna, l’inserimento di nuovi prodotti a catalogo e l’aumento della forza vendite ha fatto sì che nascesse la necessità di sviluppare ulteriormente la capacità di gestione dei prodotti secchi/conservati.

Il processo di lavoro

Polo Ristorazione cresce, ma il processo di lavoro rimane lo stesso: il più efficiente possibile.
Anche il nuovo magazzino sarà in gran parte automatizzato con una capacità operativa di preparazione ordini elevata. I preparatori saranno infatti aggiornati in ogni secondo su giacenze e richieste, sia con la forza vendite sia con gli uffici Polo. In modo tale da essere sempre allineati con le esigenze dei clienti.
Nei nostri stabilimenti operativi si limita al massimo l’uso della carta e tutti gli operatori utilizzano strumenti computerizzati, per lavorare al meglio ed evitare errori.

Quali vantaggi per il cliente?

Il nuovo spazio di lavoro consentirà di allargare ulteriormente il catalogo a disposizione, dando quindi al cliente una scelta ancora più vasta a prezzi competitivi.
Ciò permetterà di:

  • avere un panorama vasto di creazioni in cucina;
  • apprendere nuove ricette anche da settori affini alla ristorazione come la panificazione.

Un nuovo progetto dunque che ci permette di migliorare il rapporto coi clienti, lavorandoci a fianco ogni giorno e dando un supporto sempre più fondamentale.
Polo Ristorazione cresce, insieme ai propri clienti.

1164

Marketing della ristorazione, giunto al termine il progetto che ci ha visto collaborare coi ragazzi della Laurea Magistrale in Strategie della Comunicazione dell’Università di Padova (UniPD).
Un percorso lungo quasi 4 mesi che ha fatto lavorare i ragazzi su un briefing dato a inizio Marzo. La conclusione è avvenuta giovedì scorso 18 Giugno con la proclamazione del gruppo vincitore, sui 5 totali.

Il briefing

Il tema principale del progetto è stato il digitale e in particolare le vendite online; in Italia siamo particolarmente in ritardo rispetto alla media europea, per diversi motivi. Come incentivare dunque gli acquisti online? E’ possibile migliorare ulteriormente il Polo Store? Quali sono i reali bisogni di chef e professionisti della cucina?
Un vero e proprio concentrato di “marketing della ristorazione” basato sul digitale.

UniPD marketing della ristorazione

Il lavoro dei ragazzi

Perfettamente coadiuvati dal Prof. Marco Bettiol, i giovani talenti hanno intervistato una serie di nostri clienti in Veneto e Lombardia cercando di capire nei dettagli le necessità dei professionisti della ristorazione.
Le interviste, senza nessuna interferenza tra fornitore e cliente, sono state molto concrete, offrendo alcuni spunti di lavoro molto interessanti.
Diversi gruppi hanno lavorato sul miglioramento dell’usabilità del Polo Store, altri invece hanno suggerito lo sviluppo di un’app che possa aiutare il riordino quotidiano dei clienti con lo smartphone.

Le vincitrici, il gruppo FourPolo

Marketing della ristorazione
Una delle slide della presentazione del gruppo vincitore

Il gruppo che col proprio lavoro ha colpito più la direzione ha cercato di interpretare il tema iniziale in modo originale, cercando di portare le emozioni del nostro rapporto quotidiano con la clientela nel digitale.
Le ragazze (Giulia, Carolina, Elena ed Ursula), oltre a tante proposte concrete digitali, hanno realizzato uno splendido video che a breve verrà messo online.
Complimenti anche a tutti gli altri ragazzi che si sono impegnati e hanno dato il massimo nella collaborazione con Polo.
Molte delle proposte verranno prese in considerazione nei prossimi 12 mesi per migliorare il marketing della ristorazione ed essere sempre più “insieme a te in cucina“!

3933

Il fatturato nella ristorazione, come in qualsiasi altro settore, è un valore imprescindibile per tutte le aziende. Ovviamente il fatturato è legato al numero di clienti: la fidelizzazione di quelli esistenti e la ricerca di nuovi lo fa crescere. Come si può ampliare il numero di clienti?

Il fatturato nella ristorazione

Il mondo delle attività di ristorazione è particolarmente complesso e la concorrenza è forte. Ogni giorno abbiamo la fortuna di incontrare molti professionisti e gli spunti che ci danno sono molti, così abbiamo deciso di riassumerli in una lista. Sicuramente tanti possono sembrare banali, ma adottati nella quotidianità offrono un’ulteriore leva di contatto coi clienti.

Purtroppo oggi la sola cucina di ottimo livello non basta più. Tutti noi, nel fuori casa, cerchiamo un’esperienza che soddisfi le nostre aspettative. Ecco allora alcuni spunti utili.

I 10 spunti utili per incrementare il fatturato nella ristorazione

1) Accogliere la prenotazione del cliente: spesso il cliente telefona per prenotare un tavolo e bisogna saper rispondere in tono educato e professionale, è il biglietto da visita del ristoratore. A volte può capitare che la prenotazione arrivi via mail ed anche qui è necessario rispondere in modo preciso e chiaro, senza mai dimenticare la gentilezza.

2) Accogliere il cliente: il cliente entra a casa nostra e si tratta di un momento delicato. Bisogna essere cordiali e accompagnare le persone ai tavoli, possibilmente dando qualche minima informazione sul locale.

3) Vendere il menu: il cameriere di sala rappresenta la forza vendite dell’azienda ristorante. E’ fondamentale dunque sia un professionista preparato, capace di fare up-selling e cross-selling. Il menu non deve essere lasciato sul tavolo, ma raccontato e presentato in modo empatico, per stabilire da subito una relazione pro-attiva col cliente.

spiegare il menu ai camerieri

4) Intolleranze: l’esperienza vissuta dal cliente passa anche per le intolleranze. Il cameriere deve essere competente in tema di allergeni e garantire al cliente una consumazione senza sorprese.

5) Rinnovare il menu: un menu statico, non rinnovato da tempo, allontana i clienti. Il menu deve contenere i “cavalli di battaglia” della cucina, ma anche una serie di novità periodiche che stimolino la curiosità. La ristorazione cambia velocemente e ogni mese ci sono novità che possono essere proposte nel menu.

menu ristorazione

6) La sala come strumento di marketing: la sala può essere un luogo polivalente e offrire un ambiente ideale per la presentazione di libri, piccoli concerti, degustazioni particolari di vino o birre e tante altre attività “di contorno” alla ristorazione.

7) Allargare i servizi proposti: la ristorazione è composta da diversi tipi di attività, dalle mense al banqueting. Estendere il ventaglio dell’offerta può essere un vero toccasana, ecco alcune attività su cui puntare: specializzarsi nel brunch, il banqueting, il catering, la pizzeria, sviluppare la parte di pasticceria, incrementare la possibilità di preparare pietanze d’asporto e molte altre.

8) Promozione sui social network: i social network sono un ottimo strumento per fare promozione. Bisogna però sfruttarli in modo adeguato e dedicandoci il tempo necessario. Facebook e Instagram sono i primi due social su cui investire tempo e rappresentano un ottimo modo per raccontare la propria attività quotidiana alla clientela.

9) Co-marketing: unire gli sforzi è utile per limitare le spese e raccogliere comunque ottimi frutti. Collaborare con altre attività più specializzate su alcuni ambiti permette di avere una condivisione della clientela, con uno sforzo limitato. E’ il caso dunque di serate a tema, presentazioni di libri, degustazioni, attività ludiche in loco e molto altro, l’unico limite è la fantasia.

10) Servizi dedicati: ogni cliente è diverso e ciascuno ha necessità differenti. Può essere utile allora puntare su alcune caratteristiche che accomunano le persone: chi ha i bimbi piccoli probabilmente avrà bisogno di una baby-sitter, ai single potrebbero far piacere dei tavoli condivisi, i professionisti in viaggio vedono il wi-fi come un servizio utilissimo, i clienti con animali al seguito necessitano di spazio dedicato e ci sono tante altre possibili segmentazioni.

Questi sono solo alcuni spunti nati dal confronto quotidiano coi professionisti della ristorazione. Ce ne sono molti altri e la loro attuazione porta risultati diversi in base al tipo di attività. L’importante è usare la creatività e offrire sempre nuove proposte ai clienti.

914

Padova Innovazione, in collaborazione con Rete Veneta, ha selezionato Polo per un progetto di comunicazione dei casi di successo nel settore agro-alimentare.
La nostra azienda rappresenta infatti un’eccellenza per l’evoluta piattaforma logistica e distributiva, nel padovano e in tutto il territorio europeo.

Venerdì 7 Dicembre è andato in onda un servizio di 10 minuti su Rete Veneta che ha presentato il modello Polo, dalla ricezione della merce alla consegna dei prodotti alimentari presso i ristoranti del veneto.
Tra i vari passaggi del filmato ha avuto particolare risalto l’intervista al presidente Galdino Peruzzo che ha raccontato la nascita e l’evoluzione di Polo, dal 1979 a oggi.

Innovazione distribuzione alimentare

Il progetto Padova Innovazione, supportato dalla Camera di Commercio di Padova, ha come obiettivo quello di mostrare ai cittadini patavini i migliori casi aziendali del settore agro-alimentare, dal produttore al consumatore finale. Questo avviene con interviste a protagonisti del panorama alimentare (ristoratori, chef, produttori agricoli, etc.) che presentano il proprio modello vincente.

Riteniamo fondamentale supportare progetti territoriali come questo perché sensibilizzano il consumatore finale sul valore che può avere un prodotto rispetto ad un altro. In più promuove tutte quelle aziende che, nonostante il complicato momento economico, si distinguono per metodo di lavoro e innovazione.

Per leggere il resoconto scritto segui questo link: Polo Ristorazione, tra automatizzazione, domotica ed ecommerce.