Menu
Tags Posts tagged with "eventi"

eventi

1473

Il 16 Novembre scorso, presso CosmoFood di Vicenza, è stata presentata la Guida Ristoranti Che Passione 2016. Un progetto nato nel 2007 che oggi conta ben 150 ristoranti del Veneto.
Numeri importanti che testimoniano la bontà dell’iniziativa e l’ottima percezione dei professionisti della ristorazione della guida.

Ristoranti Che Passione 2016

La serata di Gala

La serata di gala è stata programmata nell’ultima giornata di CosmoFood, presso la fiera di Vicenza. Una cornice perfettamente in linea e con ampi margini di miglioramento, soprattutto per gli operatori.
Alle 17:30 è stata programmata la presentazione ufficiale della Guida 2016, alle 19:30 un momento aperitivo con protagonisti i supporter della Guida e al termine la cena di gala.
Durante il pomeriggio sono stati consegnati anche i premi “Che Passione” di quest’anno: il miglior locale Che Passione, ovvero il ristorante che ha ottenuto la migliore nella media delle quattro categorie di votazione del sito, è stato Le Vescovane di Longare (Vicenza).

Guida Ristoranti Che Passione

La presenza di Polo all’evento

La presentazione della nuova guida ha visto anche una parentesi targata Polo: davanti alla sala gremita infatti, Riccardo Penzo (ideatore di Ristoranti Che Passione), ci ha invitati sul palco per fare una rapida presentazione del progetto Polo Store.
Il nostro ecommerce nasce dalla volontà di essere completamente trasparenti col cliente finale, un valore che sempre più emerge nel quotidiano della ristorazione. Si pensi per esempio alle cucine a vista che mettono in diretto contatto visivo chef e clienti, al racconto dell’attività quotidiana sui social, ai TV show che entrano in ogni ambiente del ristorante, etc.

La Guida Ristoranti Che Passione 2016

La Guida 2016 è disponibile sia in versione cartacea completa sia in versione One Time, un’edizione “light”. In più è acquistabile anche in formato elettronico e usabile anche su tablet e smartphone.
La Guida è acquistabile direttamente sul sito ufficiale!

1446

I giovani chef del Veneto sono chiamati a cimentarsi nell’edizione 2015 del Premio Montegrande. L’evento, divenuto nel corso degli anni molto noto tra i talentuosi chef veneti, giunge alla decima edizione e si terrà, come le precedenti, nella cucina del Ristorante Montegrande di Rovolon (PD).

Giardino ristorante Montegrande

La novità 2015: si aprono le porte alla pasticceria

I giovani chef quest’anno avranno un tema molto interessante da sviluppare: dovranno creare un dessert che si distingua per originalità e creatività. Dopo 9 edizioni in cui la giuria chiedeva la rivisitazione o la realizzazione di una portata a carattere tipicamente veneto, nel 2015 cambia il progetto e si chiede di lavorare sul dolce.

Giovani chef Veneto

Le radici del concorso Premio Montegrande rimangono le stesse

Seguendo la filosofia del concorso che vuole valorizzare le qualità alimentari del territorio oltre alla creatività degli chef, in questa decima edizione è richiesto l’impegno da parte dei concorrenti dell’utilizzo di prodotti e alimenti di stagione del territorio veneto per la composizione di un dessert al piatto, caldo, freddo o misto, evidenziando una spiccata creatività ed originalità di strutture e di forme.

Quali giovani chef possono partecipare?

Possono partecipare giovani cuochi e pasticceri, chef patron, chef professionisti, nativi od operanti nella regione Veneto di età inferiore ad anni 30 (compiuti nell’anno in corso 2015).

La presenza di Polo

Polo supporta, come nelle edizioni precedenti, il concorso Premio Montegrande perché crede nei valori della manifestazione. In più si tratta di un’opportunità unica data ai giovani chef per emergere e farsi notare nel mondo dei professionisti della ristorazione.

Iscrizioni

Il termine ultimo utile per le iscrizioni è l’8 Novembre 2015, mentre la serata con la premiazione del vincitore 2015 e la cena di gala si terrà il 19 Novembre.
La giuria sarà espressione di tutta l’area gastronomica delle province del Veneto, attraverso rappresentanti delle diverse categorie professionali, chef di cucina, pasticceria, gastronomi, giornalisti e ristoratori.
Il bando ufficiale del concorso è scaricabile online, per ogni altra esigenza contattare info[@]ristorantemontegrande.it.

1475

Marketing della ristorazione, giunto al termine il progetto che ci ha visto collaborare coi ragazzi della Laurea Magistrale in Strategie della Comunicazione dell’Università di Padova (UniPD).
Un percorso lungo quasi 4 mesi che ha fatto lavorare i ragazzi su un briefing dato a inizio Marzo. La conclusione è avvenuta giovedì scorso 18 Giugno con la proclamazione del gruppo vincitore, sui 5 totali.

Il briefing

Il tema principale del progetto è stato il digitale e in particolare le vendite online; in Italia siamo particolarmente in ritardo rispetto alla media europea, per diversi motivi. Come incentivare dunque gli acquisti online? E’ possibile migliorare ulteriormente il Polo Store? Quali sono i reali bisogni di chef e professionisti della cucina?
Un vero e proprio concentrato di “marketing della ristorazione” basato sul digitale.

UniPD marketing della ristorazione

Il lavoro dei ragazzi

Perfettamente coadiuvati dal Prof. Marco Bettiol, i giovani talenti hanno intervistato una serie di nostri clienti in Veneto e Lombardia cercando di capire nei dettagli le necessità dei professionisti della ristorazione.
Le interviste, senza nessuna interferenza tra fornitore e cliente, sono state molto concrete, offrendo alcuni spunti di lavoro molto interessanti.
Diversi gruppi hanno lavorato sul miglioramento dell’usabilità del Polo Store, altri invece hanno suggerito lo sviluppo di un’app che possa aiutare il riordino quotidiano dei clienti con lo smartphone.

Le vincitrici, il gruppo FourPolo

Marketing della ristorazione
Una delle slide della presentazione del gruppo vincitore

Il gruppo che col proprio lavoro ha colpito più la direzione ha cercato di interpretare il tema iniziale in modo originale, cercando di portare le emozioni del nostro rapporto quotidiano con la clientela nel digitale.
Le ragazze (Giulia, Carolina, Elena ed Ursula), oltre a tante proposte concrete digitali, hanno realizzato uno splendido video che a breve verrà messo online.
Complimenti anche a tutti gli altri ragazzi che si sono impegnati e hanno dato il massimo nella collaborazione con Polo.
Molte delle proposte verranno prese in considerazione nei prossimi 12 mesi per migliorare il marketing della ristorazione ed essere sempre più “insieme a te in cucina“!

2332

Il Menu di Natale per la ristorazione non è mai qualcosa di semplice, anzi alcune attività ripropongono quelli precedenti per non andare in difficoltà durante le festività, molto caotiche dal punto di vista lavorativo.
Quest’anno Polo ha cercato di dare alcune idee nuove ai propri clienti ospitando lo chef Giuseppe Maffioli che ha tenuto il corso “Ricette innovative per il Menu di Natale”.

Giuseppe Maffioli Chef Polo Ristorazione

Già presente in Rai e docente in una nota scuola di ristorazione, lo chef bresciano ha intrattenuto gli ospiti con diverse ricette e tantissimi spunti utili per la quotidianità in cucina, mai dimenticando il food cost.

Il Menu di Natale per la ristorazione, la premessa di Giuseppe Maffioli

Ricette innovative per il menu di Natale per la ristorazione

Lo chef ha iniziato il corso con una fantastica presentazione e introduzione sulla cucina in generale. Con importanti agganci alla cucina francese e alla tradizione italiana, Giuseppe Maffioli ha introdotto le ricette e spiegato le tematiche del contrasto cromatico del piatto, delle tante possibili cotture e nuove tecnologie, dei gusti contrapposti e del perché è importante valorizzare le proprie scelte comunicandole adeguatamente ai clienti.
Tematiche spesso viste come secondarie, ma che sono fondamentali per la quotidianità e per l’efficienza del flusso di lavoro in cucina.

menu di natale per ristoranti
Menu di Natale: la guancina di vitello
piovra arrostita ristorazione
Menu di Natale: la piovra arrostita

Ai partecipanti sono state inviate le ricette complete con procedimento e ingredienti utilizzati.
Ecco alcune foto dell’evento, l’album completo è nella nostra pagina Facebook!

.

Un grazie enorme allo chef Giuseppe Maffioli e ai suoi assistenti per la grande professionalità dimostrata.
I clienti Polo che hanno partecipato all’evento si sono complimentati con lo chef e sono rimasti più di un’ora a osservare Giuseppe Maffioli “ai fornelli” per la preparazione della degustazione finale.

Grazie anche ai clienti che hanno partecipato, l’obiettivo di Polo rimane sempre lo stesso: essere sempre più insieme a te in cucina.

1664

L’edizione veneta del Giro d’Italia APCI si è svolta in Polo SpA, lunedì 6 Ottobre. Un pomeriggio di show cooking con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani e con un pubblico composto da circa un centinaio di professionisti della ristorazione, chef e gestori di attività.

Giro d'Italia ristorazione

Cos’è il Giro d’Italia APCI?

Si tratta di una manifestazione giunta ormai alla terza edizione e che per il 2014 può contare su ben 20 tappe, nelle diverse regioni italiane. Per il veneto è stata scelta come location la nostra azienda, segnale chiaro che ci da molta soddisfazione.
Il “Giro d’Italia APCI – in corsa tra le eccellenze culinarie” vuole essere un momento di aggiornamento professionale, legato a ciascuna regione. L’evento ha fin da subito riscosso un ottimo riscontro, tanto da avere ben 10 aziende di supporto (Barilla Food Service, Orogel, Olitalia, Demetra, Gallo Food Service, Cameo, Ballarini, La Monferrina, Tauro Essiccatori e Fusion Chef).

Giro d'Italia Chef panoramica

La tappa veneta del Giro d’Italia APCI

Lunedì 6 Ottobre l’evento è stato presentato da Davide Pini di Gastromarketing e basato sull’estrosità dello chef Danilo Angé. Entrambi professionisti di lungo corso nella ristorazione, hanno sviluppato dei percorsi tematici legati a un argomento centrale: il menu ad alta redditività.
In questi periodi infatti spesso si abbassano le spese per gli acquisti del food (food cost), credendo che il cliente finale non percepisca il cambiamento. Invece è possibile lavorare con ottimi margini solo sfruttando nuove idee e processi di lavoro che contano su tecnologie innovative, per esempio la cottura sottovuoto.

Lo chef Danilo Angé ha creato quindi una serie di proposte veramente creative e semplici da realizzare, dall’antipasto al dolce. Molti clienti, a fine corso, si sono fermati per discutere e confrontarsi con un esperto come Danilo Angé.

antipasto giro d'italia chef
L’antipasto dolce
giro d'italia primi piatti
I primi piatti
giro d'italia uovo a bassa temperatura
Uovo cotto a bassa temperatura

La chiusura dell’evento si è svolta sul giardino pensile di Polo SpA, dove gli chef delle aziende partner hanno preparato un ricco buffet per gli ospiti accorsi per la manifestazione.

Il Giro d’Italia APCI ha rappresentato un’altra occasione di aggiornamento professionale per gli operatori della ristorazione, per di più gratis.
Guarda tutti gli altri corsi in programma!

2099

Pizzaioli e chef protagonisti alla prima edizione di Pizzart, l’evento creato da Polo per tutti i professionisti del mondo della pizza. Qualche giorno fa vi avevamo presentato Pizzart, ora vi diciamo com’è andata.
Centinaia gli ingressi all’area espositiva e tanti ambiti di confronto tra i produttori dei prodotti alimentari e i pizzaioli.
Un successo anche gli eventi, in particolare quello legato alla farina Skura e al Mater, con la presenza di Antonino Esposito, uno dei più noti maestri pizzaioli al mondo.

antonino esposito maestro pizzaiolo

Altro buon riscontro per Birra Antoniana, soprattutto nei due corsi di approfondimento sugli abbinamenti tra pizza e birra. Gli spunti sono stati moltissimi, così come le domande di pizzaioli e chef ai seminari.

Perché Pizzart è stato utile per pizzaioli e chef?

Pizzart è stato un evento originale, pensato per dare la possibilità di un confronto diretto tra pizzaioli e produttori. Purtroppo le occasioni per conoscere a fondo un prodotto alimentare sono poche e approfondire le potenzialità di un articolo con chi realmente lo produce è sicuramente un avvenimento da prendere al volo.
Basti pensare alle temperature di conservazione della farina, ai trucchi per gli impasti, a come va cotta la pizza e molto altro. Gli argomenti di approfondimento sono pressoché infiniti.

Ottimo feedback anche dai fornitori presenti

Buon riscontro anche dagli espositori della manifestazione, con tanti confronti coi nostri clienti. Molte volte pizzaioli e chef, presi dalla fretta e dal lavoro quotidiano, non hanno tempo di valutare tutte le alternative possibili e Pizzart è stato proprio un concentrato di nuove soluzioni.

sala espositiva pizzart

Dalla mozzarella ai condimenti, passando per il packaging, le tematiche da affrontare sono state molte.
Da segnalare che anche i fornitori hanno portato a casa indicazioni utili: alcuni clienti, lavorando quotidianamente i prodotti, hanno suggerito alcune migliorie, per avere soluzioni sempre più eccellenti.

Anche Pizzart dunque ha sviluppato la vision di Polo, “insieme a te in cucina“!

Guarda tutte le foto dell’evento:

1540

Pizzart si terrà Lunedì 29 e Martedì 30 Settembre e sarà un evento completamente dedicato alla pizza e ai professionisti che la creano.
Due pomeriggi (dalle 15 alle 20) a disposizione di pizzaioli, chef, cuochi, gestori di pizzerie e operatori specifici per confrontarsi coi produttori di farine, pomodoro, condimenti, verdure e molto altro. Una possibilità unica per conoscere a fondo le potenzialità e le caratteristiche di prodotti e soluzioni, unico modo per avere il massimo risultato dal proprio lavoro.

Pizzart sarà diviso in due aree, entrambe all’interno di Polo. La prima area sarà espositiva, con spazi dedicati per ciascun espositore, mentre la seconda verrà dedicata agli eventi e in particolare agli show cooking e si terrà nel giardino pensile di Polo SpA.

Pizzart evento pizza

Un occhio di riguardo sarà dedicato anche al “Pizza Food Cost” con suggerimenti e consigli per tenere sempre sotto controllo i costi e le rese delle farine e di tutti i prodotti alimentari usati per fare la pizza.
Sia l’accesso all’area espositiva che agli eventi sarà su registrazione, in più gli show cooking saranno ad esaurimento posti.

A completare gli approfondimenti tematici Birra Antoniana con alcuni accostamenti originali tra birra e pizza. A volte infatti le proposte classiche possono essere riviste e diventare molto più redditizie.

Pizzart sarà dunque un evento dedicato ai professionisti della pizza e vedrà la presenza di uno dei più grandi maestri della pizza al mondo: Antonino Esposito. Grazie alla collaborazione con Molini Pivetti siamo riusciti ad assicurarci la presenza di un grande professionista.

Ecco la locandina di Pizzart:

Invito Pizzart

–> invito completo alla manifestazione

1986

La 1a edizione GF Città di Padova Fondriest è stata un successo, con più di mille partecipanti. Un numero incredibile se si tiene conto che era la prima edizione.
Vi avevamo presentato la Gran Fondo Città di Padova due settimane fa e le premesse erano buone, con quasi novecento iscritti. Domenica 29 Giugno il muro dei 1000 partenti è stato abbattuto, veramente un successo per l’organizzazione, capitanata dal team SC Padovani.

Alberto Ongarato e la SC Padovani

La cronaca della gara lunga – 158 km

Il percorso è stato rivisto pochi giorni prima del via, causa frana, ma lo spettacolo ne ha solo guadagnato. Aggiunti km e dislivello, per rendere ancora più importante la GF Città di Padova Fondriest.
Dopo una partenza controllata di circa 7 km, il via libera verso la prima salita di Treponti, non durissima, ma dove è iniziata la prima selezione.
Al Gran Premio della Montagna di Zovencendo la svolta: in testa un trio (diventato poi una coppia) che ha trasformato la fuga in una gara a sè. I primi due, Zanetti e Rezzani hanno corso in solitaria arrivando da soli al traguardo.
Il vincitore, Michele Rezzani, ha chiuso i 158 km in 4 ore e 32 minuti.

Podio GF Città di Padova Fondriest 2014

Tra le donne la vincitrice è stata Elisa Benedet, che ha dominato la GF Città di Padova Fondriest dall’inizio alla fine.

Il Podio femminile della GF Città di Padova

Qui tempi e classifica generale dei partecipanti.

Il Pasta Party

Il Pasta Party post GF Città di Padova

L’evento è stato un successo in ambito sportivo (con la partecipazioni di atleti come Maurizio Fondriest, Alberto Ongarato e Rossano Galtarossa solo per citarne alcuni) e dal punto di vista della sicurezza, ma non solo. Il Pasta Party infatti, organizzato a fine gara, è diventato un bellissimo momento di socializzazione tra corridori.
Il Pasta Party ideato da Polo Ristorazione e supportato da Jolly Sgambaro, Rivamar, Agritech e Well Alimentare ha ridato le energie necessarie ai ciclisti stremati dopo la gara.

Il video della GF Città di Padova Fondriest

La prima edizione è stata un successo, Polo SpA supporterà totalmente anche la GF Città di Padova 2015!

1691

La prima edizione della Granfondo Città di Padova Fondriest, sta procedendo, pedalata dopo pedalata, verso lo straordinario numero di mille! A oggi sono oltre ottocento gli iscritti e, tenendo conto che i cicloturisti si possono iscrivere anche domani e domenica mattina, l’organizzazione si è “Calibrata” sul numero mille, per non trovarsi impreparata. 250 i volontari lungo il percorso, 7 ambulanze, 3 ristori solidi più 1 idrico, pasta party finale con primo di pasta, secondo di pesce fritto e patate, bibita e caffè. Possibilità di lasciare la propria bici custodita all’interno di un bike-parking, recintato, allestito in Prato della Valle solo per la giornata di domenica.

Per la direzione corsa, un nome che non ha bisogno di presentazioni, Raffaele Babini, già direttore corsa del Giro d’Italia. Il ruolo di speaker è stato affidato a Paolo Mei. Insomma una prima edizione partita un po’ in sordina ma che ha saputo dare il “Giusto colpo di pedale” nel momento opportuno.

Partenza domenica mattina alle ore 8.30 dal Prato della Valle con una griglia Vip di tutto rispetto: Maurizio Fondriest, il canottiere padovano Rossano Galtarossa, l’ex schermidora Dorina Vaccaroni, il canoista padovano Andrea Facchin, la Sc Padovani con gli Juniores, Alberto Ongarato, Martino Scarso, il presidente Galdino Peruzzo e alcune atlete della squadra femminile del Team Vaiano-Fondriest.

Ad aprire la corsa, un’ospite speciale, amante dello sport, neo eletta nella nuova giunta Bitonci del Comune di Padova, vice sindaco, Eleonora Mosco. Invitata dal Presidente Galdino Peruzzo alla conferenza stampa di ieri che si è svolta a Palazzo Moroni, la giovane amministratrice ha dato la sua disponibilità ad indossare la maglia della Ciclisti Padovani e a salire in bicicletta.

ultimissime gran fondo

Ricordiamo tutti gli orari della due giorni padovana

Sabato 28 Giugno

Dalle 15.00 alle 18.00 “Fondriest firma Fondriest”, il Campione di Renaix ’88 sarà diponibile presso il suo stand, per autografare le vostre bici Fondriest

Ore 10.00 Apertura Area Expo

Ore 9.00 – 19.00 Possibilità di fare la tessera giornaliera

Dalle ore 9.30 alle 19.30, verifica tessere, consegna del materiale e numero di gara presso il Velodromo Monti a 300 metri dal Prato della Valle

Domenica 29 Giugno

Dalle ore 6.30 alle ore 7.30 verifica tessere, consegna del materiale e numero di gara presso il Velodromo Monti a 300 metri dal Prato della Valle

Ingresso in griglia alle ore 7.00

Partenza ore 8.30, a velocità controllata, dal Prato della Valle, Via Euganea. Start alle ore 8.45 dal km 0

Previsto arrivo dei primi del corto ore 11.48, del lungo ore 13.08

Apertura Pasta Party ore 12.00

1699

La Gran Fondo Città di Padova 2014 si terrà il prossimo 29 Giugno, con partenza e arrivo dal cuore di Padova, il Prato della Valle.
Si tratta di una corsa ciclistica, patrocinata dal Comune di Padova, organizzata dalla Società Ciclisti Padovani, la storica squadra patavina. La società, dopo un ultimo periodo di transizione, sta pianificando un ritorno in grande stile con una squadra di giovani talenti che ha già ottenuto ottimi risultati.

Direzione Padovani
La direzione della Sc Padovani con Maurizio Fondriest alla prova del percorso

Gran Fondo Città di Padova 2014 – 145 km e 97 km

Due percorsi per dare la possibilità a tutti di pedalare tra i magnifici scenari della provincia di Padova.
Un percorso lungo e uno medio, con partenza e arrivo in Prato della Valle per entrambi.

Gran Fondo Città di Padova 2014

Il percorso lungo

Un tracciato a forma di “8” tra Colli Euganei e Colli Berici, con un dislivello complessivo di 2060 metri. 145 km da percorrere al massimo, tra atleti ben allenati e con temperature probabilmente alte.

Altimetria-Lungo-granfondo-padova

Il percorso medio

97 km tutti in provincia di Padova, coi Colli Euganei protagonisti. Senso antiorario della corsa e quindi da Teolo si scenderà in direzione Este per poi iniziare la risalita passando per Arquà Petrarca, borgo storico veramente spettacolare.

Altimetria-Medio-granfondo-padova

Le iscrizioni e il pacco gara

Le iscrizioni hanno un costo che va dai 30 ai 40€, la variazione dipende da quando viene fatta la registrazione. Iscrizione che permette la partecipazione alla Gran Fondo Città di Padova 2014, il ritiro di un ricco pacco gara e la possibilità di ricevere fantastici premi ad estrazione (sul sito tutte le informazioni in dettaglio).

Il Pasta Party

Al termine della corsa ciclistica si terrà il Pasta Party, un momento in cui si potranno degustare ottimi prodotti e recuperare le energie spese durante la gara.
Il Pasta Party sarà l’occasione per stare insieme con le famiglie e gli altri corridori, sempre in Prato della Valle. I prodotti per il Pasta Party sono offerti da Polo Ristorazione, Jolly Sgambaro, Rivamar, Agritech e Well Alimentare.

Per tutte le ultime informazioni sulla Gran Fondo Città di Padova 2014 vi invitiamo a seguire il sito ufficiale della manifestazione e la pagina Facebook per le foto e le notizie dell’ultim’ora.