Pecorino sardo DOP: dolcezza e sapore del formaggio più nobile!

Pecorino sardo DOP: dolcezza e sapore del formaggio più nobile!

381

Questa settimana vogliamo raccontare di un formaggio conosciuto in tutta Italia e proprio per questo definito come unico e inimitabile: stiamo parlando del pecorino sardo.

Una storia antica

Considerato uno dei formaggi più antichi della Sardegna, il pecorino affonda le sue radici ai tempi della popolazione Nuragica, popolazione dedita all’allevamento degli ovini.

E’ proprio grazie alle favorevoli condizioni climatiche e ambientali dell’isola, con prati naturali e una ricca vegetazione cespugliosa, che la Sardegna divenne uno dei maggiori centri di produzione di grano del Mediterraneo, abbandonando i luoghi boschivi e diffondendo sempre di più i campi di grano e i pascoli.

Le origini del pecorino sardo DOP risalgono alla fine del 1700, con formaggi che al tempo venivano chiamati i Bianchi, i Rossi fini, gli Affumicati, la Fresa e lo Spiatatu, considerati progenitori del pecorino.
Questi formaggi venivano ottenuti da latte crudo o da latte riscaldato su pietre roventi immersive.

Caratteristiche

Dal carattere nobile e dal sapore dolce e aromatico, il pecorino sardo DOP (a denominazione d’origine protetta) viene considerato il formaggio unico e inimitabile per eccellenza.

La forma è cilindrica a facce piane con scalzo diritto o leggermente convesso, la crosta è liscia e sottile dal colore bianco paglierino, la pasta è bianca, morbida e compatta o con rara occhiatura. Maturato in 20 – 60 giorni, emana un profumo intenso di latte e un gusto armonico di latte ed erbe.

Ottimo da servire per aperitivi e antipasti di taglieri salumi e formaggi, accompagnato con un buon vino rosso.

Di seguito i altri codici di pecorino in assortimento:

Per qualsiasi informazione il nostro staff è sempre a disposizione: scrivici liberamente una mail a commerciale@poloristorazione.it o contattaci al numero + 39 049 99 98 411.

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta