L’oca di San Martino e le tradizioni popolari in cucina

L’oca di San Martino e le tradizioni popolari in cucina

215

Novembre in cucina è il mese dedicato all’oca e alla preparazione di deliziose ricette autunnali: scopri le tradizioni culinarie di San Martino e crea nuove ricette per il tuo locale.

coscia-oca-ristoraizone-food-service-horeca

Il mese di novembre è legato a San Martino e ad esso, secondo la leggenda e la tradizione contadina, l’oca.

La leggenda racconta che San Martino era inizialmente contrario alla nomina a vescovo della città di Tour in Francia. Per evitare ciò si nascose ma lo starnazzare delle oche rivelò il suo nascondiglio e fu così consegnato alla carriera ecclesiastica.

La tradizione contadina lega invece l’11 novembre, la cosiddetta Estate di San Martino, all’oca come pranzo di festeggiamento per la fine dell’anno agricolo. Con l’avvicinarsi dell’inverno le oche, allevate praticamente in ogni cortile, iniziavano a faticare a trovare cibo e così, dopo quasi un anno di ingrasso, giungeva per loro il momento di “andare a tavola.”

Considerata il “maialino dei poveri” anche dell’oca non si buttava via nulla: ali, petto e coscia d’oca per il pranzo di San Martino, il grasso come insaporitore e conservante, la pelle del collo per succulenti salami d’oca, fegato, cuore e polmoni per deliziose minestre e risotti.

Ed è così che novembre diviene il mese dell’oca, un’occasione stagionale imperdibile per assaporare alcuni dei piatti più tipici della tradizione contadina.

ricette-ristorazione-coscia-oca

Le ricette per preparare l’oca e in particolare la coscia d’oca sono moltissime: vanno dalle tradizionali preparazioni con ingredienti di stagione alle più moderne reinterpretazioni.

Tra le ricette più comuni troviamo sicuramente la coscia d’oca arrosto con cavolo rosso e mele, oppure la coscia d’oca confit accompagnata da patate arroste e composta di mele. Il sapore caratteristico dell’oca, l’uso dei diversi tagli e prodotti come il grasso d’oca, premettono di realizzare tante ricette deliziose. Allo chef, alla sua sensibilità e creatività l’onore di riproporre una ricetta puramente tradizionale oppure se rivisitarla con accostamenti e preparazioni inedite.

In qualsiasi modo decidiate di proporre l’oca ai clienti del vostro ristorante, si tratta di piatti che generalmente si prestano molto bene anche all’asporto. Sarà infatti sufficiente mantenere una cottura leggermente più breve, per consentire che i piatti una volta giunti nelle case dei vostri clienti, possano essere ravvivati con un passaggio al forno e portare così a compimento la cottura dell’oca in modo perfetto.

Proponi ai clienti del tuo locale i piatti d’oca tradizionali e la tua personali rivisitazioni.

Visita il Polo Store e acquista le cosce d’oca per le tue ricette di novembre.

ricette-coscia-oca-ristorazione

Per qualsiasi informazione il nostro staff è sempre a disposizione: scrivici liberamente una mail a commerciale@poloristorazione.it o contattaci al numero + 39 049 99 98 411.

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta