Il vino di tendenza della Provenza: il Rosè AOP!

Il vino di tendenza della Provenza: il Rosè AOP!

375

La ricerca costante dei migliori prodotti per la ristorazione ci ha condotto, ormai da qualche tempo,  ad arricchire la nostra offerta di prodotti per la ristorazione con un’ampia selezione di vini italiani ed esteri.

Oggi andiamo alla scoperta del Vino Rosè Club AOP della Provenza, della cantina Le Château Pas du Cerf.

La storia dei vini della Provenza

In Provenza non sono presenti molti vigneti industriali, questo perché le coste e le foreste delle regioni montuose provenzali, con un clima rigido e con suoli sottili, non sono adatte ad una viticoltura di grandi proporzioni.
Il terroir è argilloso verso l’interno, sopra e sotto il suolo, con una certa quantità di scisto (roccia) più vicino alla costa, e la profumata garrigue su terreni particolarmente poveri. Il clima è mediterraneo, con sole costante, siccità occasionale ma molto più fresco sulle colline all’interno, con il mistral che raffredda e asciuga i vigneti da nord.
L’esplosione del rosè, prima quasi totalmente dimenticato, è stata causata da un’inversione di tendenza innescata dai turisti e dalle celebrità in vacanza sulle spiagge e sugli yacht che hanno investito su vigneti reinventando la cultura enologica del luogo.
Infatti se il bianco e il rosso caratterizzano tutta la regione, il rosè invece, chiaro e secco, oggi ne domina la produzione.

La Cantina Le Château Pas du Cerf

Nel cuore di una natura incontaminata e di una biodiversità preservata, sorge in una posizione davvero straordinaria lo Château Pas du Cerf.
Immersa nel centro di una foresta di 700 ettari, la tenuta è popolata da alberi estremamente rari come i corbezzoli e gli oleandri selvatici, arbusti unici e protetti dal conservatorio costiero.
I vini che nascono da questi terreni esprimono in pieno la magia e la particolarità di questi luoghi incantati.

In vigna, il letame completamente biologico contribuisce alla maturazione di uve di alta qualità: infatti ogni fase del lavoro della vite, secondo l’alchimia della natura, è priva di sostituti chimici.
Gli effluenti di vinificazione vengono depurati mediante trattamento biologico e, una volta decontaminati, vengono scaricati nell’ambiente naturale.

Già nel 2010, Château Pas du Cerf ha coltivato un appezzamento di Grenache e Tibouren in agricoltura biologica di oltre dieci ettari. Dal 2018 tutti gli appezzamenti della tenuta sono in conversione all’agricoltura biologica.
Lo Château Pas du Cerf è certificato di alto valore ambientale di livello 3, il livello più alto assegnato dalla Commissione Nazionale per la Certificazione Ambientale (CNCE). Questa certificazione si basa su indicatori di risultato relativi alla biodiversità, alla strategia fitosanitaria e alla gestione della fertilizzazione.

 Vino Rosè Club AOP

Nel 2012 la famiglia Gualtieri ha creato, oltre alla propria gamma di vini Côtes de Provence, un rosato IGP. Dalle giovani vigne della tenuta, l’idea è quella di offrire un vino rosato leggero, fruttato e fresco.

Caratteristiche

Varietà di uva: Grenache 50%, Syrah 35%, Cinsault 15%.

Degustazione: un bel color salmone pallido con franchi riflessi argentei, pulito e brillante. Al naso è goloso, intenso, con un carattere primaverile di anice verde e frutta fresca. Alla degustazione il vino è rotondo e diretto, leggermente acidulo, tenero, con aromi di berlingot, che invitano al piacere.
Un vino amico, dissetante e assolutamente conviviale.

Inoltre, la certificazione AOP di questo rosè (Appellation d’Origine Protégée) è pari al nostro DOP (Denominazione di Origine Protetta) ed è l’equivalente dell’AOC (Appellation d’Origine Contrôlée) ma a livello europeo.

Per qualsiasi informazione il nostro staff è sempre a disposizione: scrivici liberamente una mail a commerciale@poloristorazione.it o contattaci al numero + 39 049 99 98 411.

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta