Formaggi Agriform, la tipicità come arma vincente!

Formaggi Agriform, la tipicità come arma vincente!

1299

Agriform è un nostro partner da diversi anni e oggi, continuando il nostro ciclo di interviste, abbiamo il piacere di conoscere da vicino l’azienda di Sommacampagna (VR) grazie a quest’intervista al Responsabile Marketing Alessandro Zevio.

logo agriform
Logo Agriform

Agriform è divenuta negli ultimi anni eccellenza veneta nel settore di: Grana Padano, Asiago, Piave e altri formaggi tipici regionali a Denominazione di Origine Protetta.  Quali sono i passi più importanti della vostra storia aziendale?

Si tratta di un percorso lungo e costante con tante tappe importanti. Vediamo come pietre miliari le annate anche se in realtà ogni giorno è stato fondamentale.
Ecco i punti più rilevanti nell’evoluzione aziendale di Agriform:

1980 –  La fondazione
L’azienda nasce su iniziativa di nove caseifici che si riuniscono con l’obiettivo di valorizzare le produzioni lattiero-casearie della cooperazione veneta.

1991 – Acquisto del magazzino di Sommacampagna (VR)
Viene acquistato il magazzino di Sommacampagna, adibito alla conservazione delle varie specialità casearie tipiche, con una capacità iniziale di 85.000 forme.

1998 – Lancio del marchio «Oro del Tempo»
Viene immessa sul mercato la linea “Oro del tempo”, una selezione di formaggi d’eccellenza, resi unici da una peculiare stagionatura prolungata nel tempo che conferisce pregio e intensità di sapore al prodotto.

2000 – Nuovo magazzino
Per far fronte alle esigenze di ampliamento di una realtà in forte crescita, viene costruito un nuovo magazzino, più capiente, che arriva a contenere fino a 120.000 forme.

2002 – Nuovo centro di confezionamento
Viene creato un nuovo centro di confezionamento dotato di macchinari all’avanguardia. Lo sviluppo dell’attività richiedeva infatti l’adozione di evolute tecnologie di porzionatura e confezionamento, in modo da soddisfare la domanda di formaggi pregiati in ogni tipo di porzione destinati alla Grande Distribuzione ma anche ad hotel, ristoranti e catering, in Italia e all’estero.

2004 – Lancio del prodotto «Gira&Gratta»


Viene creato Gira & Gratta, un innovativo prodotto brevettato che permette di grattugiare il Grana Padano direttamente dalla confezione, senza sprechi di prodotto, nella massima igiene e mantenendo la fragranza e la freschezza del formaggio.

2006 – Nuovo magazzino di stagionatura
Lo stabilimento Agriform viene ampliato con la costruzione di un nuovo magazzino per la stagionatura dei prodotti, portando la capienza totale a 200.000 forme.

2008 – Nuovo centro di confezionamento per il grattugiato
All’interno del nuovo magazzino vengono trasferite le linee di confezionamento e del grattugiato e installata una nuova linea ad alta velocità.

azienda agriform
Gli stabilimenti Agriform visti dall’alto

Agriform è una fra le prime aziende italiane che produce e commercializza formaggi DOP. Come avete raggiunto questo risultato e cosa vi aspettate nei prossimi anni?

Questo risultato è stato raggiunto con una crescita continua supportata dai nostri soci con la perspicacia, la costanza e la fiducia per investire nella cooperazione.  Per i prossimi anni abbiamo pianificato un ulteriore sviluppo legato a nuove partnership sui mercati esteri e ad un maggiore presidio del mercato del Parmigiano Reggiano.

In che modo il controllo diretto di tutta la filiale produttiva determina la qualità dei vostri formaggi?

I formaggi che noi stagioniamo, confezioniamo e commercializziamo sono in prevalenza prodotti dai caseifici cooperativi nostri soci; quindi possiamo definire con loro non solo le caratteristiche finali dei prodotti (qualità organolettica) ma anche filiere controllate e certificate per esaudire le richieste dei clienti più esigenti in termini di igiene, benessere animale, coltivazione biologia, assenza di contaminanti o conservanti.

Formaggi tipici Agriform

Agriform, oltre ad aver raggiunto la tavola degli italiani, esporta in più di 50 paesi. Che riscontro avete dal mercato estero?

Il mercato estero apprezza particolarmente la nostra specializzazione sui formaggi duri, ma anche l’ampiezza della nostra gamma per soddisfare le richieste dei loro clienti più esigenti.

La vostra azienda dispone di un magazzino di oltre 200.000 forme di Grana Padano e di impianti di porzionatura e confezionamento tecnologicamente avanzati. Quanto è importante per voi la tecnologia e come la utilizzate nel vostro lavoro?

La tecnologia è essenziale per raggiungere i livelli di efficienza e di sicurezza (certificazioni BRC – IFS) richieste dal mercato. Disponiamo di un magazzino da 200.000 forme di Grana Padano, che utilizziamo durante tutto l’anno. Inoltre, i nostri impianti presentano sistemi di porzionatura e di confezionamento avanzati, fondamentali per la riuscita finale del prodotto. Lo consideriamo un modo importante per essere sempre a servizio del cliente.

Tra tutti i prodotti da voi commercializzati, qual è il formaggio più richiesto e perché? In che modo riuscite a soddisfare le esigenze del mercato? 

Il Grana Padano rappresenta per noi il 60% circa del fatturato. Di questo e altri prodotti siamo in grado di offrire ai nostri clienti una gamma enorme di: qualità, stagionature e tipologie di confezionamento.

Che progetti avete per il 2017?

A Gennaio partirà il nuovo centro di confezionamento di Busseto, dove abbiamo già in funzione da Febbraio 2016 un caseificio di proprietà. Inoltre diventerà operativo un importante accordo di esclusiva con il principale operatore svizzero nel mercato dei formaggi tipici.

formaggi stagionati agriform
Formaggi stagionati Agriform

Sicuramente è appena iniziato un anno di grandi prospettive per l’azienda veronese. Polo Ristorazione è felice di poter lavorare al fianco di grandi professionisti.
Un grazie particolare ad Alessandro Zevio, Responsabile Marketing, per l’intervista.

 

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta